mercoledì 23 marzo 2011

piccoli terroni crescono

Ricordo bene di aver avuto grosse certezze prima di crescere.
Se ripenso a quell'allucinante periodo di durata molto variabile, per gli uomini di durata infinita, denominato adolescenza, io rabbrividisco.
In senso positivo rabbrividisco. Confermo di aver avuto allora, molte più certezze di quante possa vantarmi di averne ora.
La certezza che volere è potere la ricollego al primo motorino ottenuto con l'arte del ricatto: un diploma per uno scarabeo 50, la prima vera libertà. Era necessario solo cavalcarlo per poter andare. E dopo aver ottenuto le chiavi di casa, la certezza era anche quella di poter decidere di non tornare.
La sicurezza di essere una vera donna, solo dopo la prima depilazione ascellare a strappo; sono certa di aver sempre pensato che la ceretta fosse un enorme strumento di seduzione; e la tinta anche; la prima colorazione permanente mal riuscita.
La certezza che buongiorno e buonasera fossero parole essenziali per alimentare il rispetto verso di me, di chi era più grande di me.
La sicurezza che mi sarei guadagnata da vivere facendo quello che avrei voluto fare, che avrei potuto dire quello che volevo dire, odiare chi volevo odiare, gli amici..prima di tutto e il primo amore è anche l'ultimo.
Oggi sono cresciuta invece.
E' successo perchè ho preso il motorino solo per rientrare; ho perso quelle dannate chiavi troppe volte e sono fermamente convinta che il pelo anni ottanta sia la vera seduzione, ma non anche la colorazione permanente, che considero una grandissima rottura di cugghiuna, che se mi sbaglio di un giorno, mi cedono il posto in autobus.
Oggi sono cresciuta, perchè una non più giovane signora, comunque ancora molto tunz tunz, mi ha cordialmente salutata con un rispettoso buonasera a cui ho malamente risposto con un ignorantissimo ciao. Cazzo son cresciuta perchè non sono più convinta che potrei guadagnarmi da vivere facendo quello che voglio fare, nè sono più certa di poter dire tutto quello che voglio dire , a volte mi ritrovo a sperare di amare chi vorrei odiare, ma poi gli amici.. dopo tutto, e che l'ultimo amore sia davvero l'ultimo.

Nessun commento: