martedì 23 marzo 2010

SUD VS NORD

Io volevo diventare quadrata anche quando mi hanno spiegato che in realtà sono nata tonda. Mi hanno anche spiegato che se sei nata tonda, non puoi nemmeno pensare di morire quadrata. Pare che questo sia un dato di fatto. Per gli altri.
Ritengo di voler morire quadrata, invece.
Nelle famiglie del sud, i figli sono tutti voluti. Sono "grazia del signore" anche quando, obiettivamente uno si tova a fare quella cosa lì, come dire "alla cazzo di cane" o meglio, con tono tondo e non quadrato, poco seriamente. Segue matrimonio riparatore e ulteriore figlio a distanza, massimo di un anno, per dare conferma al paese, che i pulzelli si amano molto e che sono tanto fertili.
In sostanza, è solo al nord che i figli vengono giustificati, con un per niente fiero "è successo, è capitato!". E di certo se lo scordano i genitori, che quelli si sposano. Di solito, dopo un anno il secondo figlio, si fa con un altro generatore si sperma.
Sono figlia del sud, sono nata al nord. Il che non mi fa rientrare in nessuna delle due categorie. Nè tra le grazie del signore, nè tra i mal capitati. La mia vita inzia quindi, con ottimi presupposti.

Nessun commento: