venerdì 22 maggio 2009

lettera agli sposi Sconvenzionali

marito, moglie e genitori
in una botta sola!
avete creato il caos!
avete scandalizzato le nostre famiglie conservatrici,
avete dribblato il galateo,
fatto fuori il buon costume
e per questo, cari i miei sposi,
non possiamo far altro che

RINGRAZIARVI!

certo, il nostro contributo economico,
potrà servirvi al massimo
per pagare la bolletta del gas
ma siamo certi di rifarci in futuro
con un servizio baby sitter professionale.

...speriamo bene...

10 commenti:

ANNA ha detto...

Auguri agli sposi! Evviva le sconvenzionalità! ;)

Debora ha detto...

E se si seguissero le regole, dove starebbe il bello?
Il bello è unire alla tradizione, l'innovazione, quindi CONGRATULAZIONI!!
Il contributo economico è solo una piccola parte, sotto ci sta l'affetto, e la stima, i doni più grandi che si possano ricevere...
Un grande abbraccio, Debora

Ormoled ha detto...

Beh auguri anche da parte mia a questi sposi sconvenzionali.
(anch'io sono sconvenzionale, ma al nord qua nessuno ci fa caso).
-ciao :)

Stregatto ha detto...

è solo un fattore psicologico dai
uahhahahah
il problema è peggiore per chi i genitori non li ha già più.
credo non sia giusto interessarci solo alle cose che ci riguardano..e fregarcene delle altre..tanto non ci toccano minimamente...

Nicole ha detto...

Le regole sono fatte per essere sovvertite.

P.S.
Il tuo nuovo avatar è da decodificare?:)

Le Favà ha detto...

L'avatar di Yashanti è bello bello. Fa voglia di urlare. Il che fa anche bene.

Ah, posso sapere se ti è arrivato il libro? Spero di sì.

yashanti il blog di una donna del sud ha detto...

ho dovuto interrogare wikipedia per la parola avatar! vi prego, siete troppo colti ragazzi miei, venitemi incontro. Comunque a quanto pare sto avatar piace. Molto bene.

anna: evviva si!

debora: come al solito un guru.

ormoled: si ifatti qua c'è un impiccio mezzo nord mezzo sud. Una baraonda!

nicole: decodifica pure!

stregatto: penso di non aver capito bene i riferimenti: approfondiamo?

lefavà: abbi pazienza, non ho ancora avuto modo di ringraziarti.
Il libro è arrivato sabato. Il giorno del matrimonio. E mentre gli altri si ubriacavano, io mi ubriacavo e leggevo. Credo però di dover ricominciare da capo. Non mi è rimasto molto di quelle righe.
Ero poco sobria. Poi volevo ringraziarti anche per la dedica. Semplice. Efficace. Come piace a me!

manta? ha detto...

già, devo prepararmi un discorso per un matrimonio.
mancano mesi, ma io sono più lento.

Le Favà ha detto...

Io ho pazienza da vendere.
A parte nei centri commerciali u.u

Roberta ha detto...

Beh mi affianco agli auguri...:-)